Intolleranza al glutine

La celiachia è una malattia autoimmune sistemica con manifestazioni intestinali e/o extra-intestinali che si può manifestare a qualsiasi età. La prevalenza è dell'1% della popolazione generale, percentuale che sale al 10% nelle fasce di popolazione cosiddette a rischio, soggetti cioè che presentano già altre condizioni autoimmuni (es. tiroidite di Hashimoto, psoriasi, artrite reumatoide ecc). In Italia vi sono quindi circa 600.000 celiaci, due terzi dei celiaci, tuttavia, non sanno ancora di esserlo: la celiachia infatti si può manifestare nella sua forma classica (in alcuni casi prorompente, con diarrea e repentina perdita di peso) ma molto più spesso esordisce nel corso degli anni in modo subdolo e con pochi sintomi, spesso di natura extra-intestinale (per es. turbe del ciclo, riduzione della fertilità, anemia, disturbi dermatologici). La celiachia insorge in soggetti geneticamente predisposti dopo l'ingestione di glutine, la frazione proteica principale del grano.

Per la diagnosi di celiachia, secondo le linee guida nazionali, il primo test di screening è rappresentato dall'esame del sangue con dosaggio di

  • anticorpi anti-transglutaminasi IgA

  • immunoglobuline IgA totali

Il prelievo si può effettuare sia con prenotazione che senza prenotazione; non è necessario il digiuno.

Il test ha un costo di €19,48